Territorio

Smrt fašizmu, sloboda narodu!







lunedì 26 settembre 2016

Camminando sull'argine d'un fiume

Passò veloce il tempo,
passarono gli amici,
passò quel tempo,
lasciando la nostalgia,
delle persone perse,
amate per caso,
senza merito o colpa,
per caso davvero,
il cui ricordo oggi
assomiglia al raccontare ad alta voce 
vecchie filastrocche.


Continua a leggere...

martedì 13 settembre 2016

I vecchi non piacciono a nessuno

Perché hanno peli nelle orecchie e nel naso,
la pelle raggrinzita,
la pancia grossa e le gambe magre,
gli occhi arrossati,
l'odore forte
e l'alito cattivo.

Perché non si vergognano
di aver vissuto male.

Perché ci son di monito,
come sui muri del cimitero:
fummo ciò che voi siete.


Continua a leggere...

venerdì 2 settembre 2016

Disadattato numero due.

E poi sono diventato,
non esattamente,
uno di voi,

Che va bene per un periodo,
per una cena o tre.

Fino a quando il troppo diventa troppo,
e si torna a crogiolarsi al calduccio,
tra le proprie certezze.

Senza spigoli,
senza sorprese.

Continua a leggere...

Verso sera, in estate.

Quando ero ragazzo
andavamo insieme, io e mio fratello,
a tagliare frasche di tiglio.

Salivamo sugli alberi 
con roncole che sembravano enormi.

Poi, a terra,
legavamo i rami in fascine.

E la sera ascoltavamo raccontare storie,
mondando i fiori dalle foglie e dal legno.

D'inverno quei fiori diventavano tisane,
e insieme al vino conciliavano il sonno.

Non ho scordato i sentieri scivolosi,
le strade sterrate roventi,
le scarpe zuppe di acqua di fosso,
le dita doloranti dei piedi,
il profumo di resina degli aghi di pino,
l'odore del freddo,
il gusto agrodolce della povertà.




Continua a leggere...

domenica 24 luglio 2016

Vero Amore

Dopo tutti questi anni,
ancora riusciamo
a farci male.

Continua a leggere...

domenica 17 luglio 2016

Vite altrui

La terrazza con le piante da innaffiare
lo zucchero nel barattolo
le bustine di té
il caffè macinato o in grani
le spezie, il mùesli e i cereali
i libri nelle librerie ikea
le fotografie e i quadri alle pareti
caschi per arrampicata
infissi scrostati
cortili umidi
balconi soleggiati
statue di pietra
riviste patinate
qualche email rimasta ad asciugare al sole.



Continua a leggere...

lunedì 4 luglio 2016

Vendicattivi

Sciacquano la  buona coscienza
nel grigio
lattiginoso
estivo mare
eutrofico.

Tra uno spritz e un campari,
(senza offesa, per carità!)
espellono bossoli a lato di sentenze.

Si lamentano del tempo e dei negri
e delle tasse che non pagano.

Stanno dalla parte giusta
e la ragione gli esce dal culo.

Amano veder soffrire gli altri,
a freddo.

Continua a leggere...