Territorio

Smrt fašizmu, sloboda narodu!







giovedì 18 novembre 2010

basta pensarci

Ma se il crollo a Pompei
NON E' COLPA del ministro Bondi,
perchè l'arresto di un boss
E' MERITO del ministro Maroni?




(ascoltatore di "prima pagina")

6 commenti:

  1. Da tempo preparo un viaggio
    pianifico la strada da percorrere, le difficoltà da superare e accantono le riserve di cibo,
    ho tanta paura ma non so cosa farci.

    Da tanto tempo preparo un viaggio
    vado lontano, lontano anni luce da tutto quello che mi circonda
    l'attesa mi logora, sovrasta la paura e mina la mia calma.

    Da troppo tempo preparo un viaggio
    lo zaino in spalla pesa meno di quello che pensavo,
    l'adrenalina mi da forza e forse si,
    forse l'azione è la risposta che cercavo.

    Il mio viaggio non ha una fine e fatica a iniziare.
    Intorno a me tutto brucia, voglio scappare e cercare altrove me stesso
    ma vorrei anche lottare perchè questa terra ,terra di nessuno, è anche mia.

    mi va di condividere con voi anche questo
    Naomi Klein ha scritto
    "..sembrava che avessimo dimenticato ciò che sapevamo sulla complessità del corporatismo globale,
    cioè che tutte le ingiustizie del mondo non potevano esser colpa di un solo partito di destra,
    o di una sola nazione, per quanto potente.."

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Porto il nome di tutti i battesimi
    ogni nome il sigillo di un lasciapassare
    per un guado una terra una nuvola un canto
    un diamante nascosto nel pane
    per un solo dolcissimo umore del sangue
    per la stessa ragione del viaggio viaggiare


    ho rimosso il precedente ommento perchè mi sono accorto della banalità di quello che avevo scritto, lo sotituisco con questa citazione di FdA.

    RispondiElimina
  4. tu sei un fottuto pazzo! Grande!

    RispondiElimina
  5. G3rt non so quale sia il tuo viaggio, il mio è faticoso e personale.
    Abbandono la terra di nessuno perchè la mia è una tragedia minore, come quella dell' immigrato irregolare o l' alluvione nelle terre venete.
    L' ultimo strato di questa terra, quello sociale, è uno strato parassita, consumatore di risorse.
    Tocca emigrare, come i miei avi, e cercare una terra altrove.
    Poi tornerò, perchè sono stanco di nascondermi, perchè io,senza questa terra, non sarei Nessuno.

    RispondiElimina
  6. Il mio viaggio te lo racconterò quando sarà terminato, bella o meno che sia la conclusione.
    Guardando l'acrocoro in alto, il viaggiatore ha l'impressione di essere ormai arrivato, ma giunto dove pareva ci fosse la fine, trova una piccola spianata per riposare e poi un'altra salita e di nuovo l'anfiteatro delle creste si allontana.
    Il senso lo dà il viaggio, il piacere sono il riposo e la ripartenza, la fatica e la discesa finale e poi il ritorno a casa.

    buon ritorno Nessuno

    RispondiElimina