Territorio

Smrt fašizmu, sloboda narodu!







giovedì 8 agosto 2013

Dall'altro lato della terrazza

C'è un occidente ricco e decadente
e migliaia di turisti che passano
e guardano,
la miseria,
il dolore,
le deformità esposte,
i bambini appesi al collo a impietosire,
ad uncinare,
il tuo senso di colpa
perché per quanto povero in Europa
sei sempre ricco in Africa,
ricco e impotente,
perché così va il mondo
e ogni tuo sforzo di cambiare
è inutile
e l'unica cosa che puoi cambiare è,
inutilmente,
te stesso.

Forse.
 

5 commenti:

  1. mastropietraio8 agosto 2013 15:51

    Maremma lucida! Io mi cambio 'na volta alla settimana dopo un'immersione in H2O ...ed e' vero oh: il giorno dopo torno uguale a prima . Però, quel dí respiro di corpo e mente: sono un uomo e non basta la merce del mondo a demolire questa sensazione meravigliosa di poter " cambiare"...;)

    RispondiElimina
  2. In pratica stai descrivendo 2(?) mondi che in realtà sono facce di una stessa medaglia con caratteristiche in fondo molto simili: decadenza e desolazione.
    Non scorgi niente di positivo ovunque tu osservi.
    Nei tuoi occhi non sembra esserci altro. E' come se tu fossi fermo in un punto e ti stessero trasmettendo scene "diverse" della stessa merda.
    L'unica cosa che potrebbe essere letta in modo positivo è l'idea di quel cambiamento personale che però col "forse" metti poi in dubbio.

    Mi chiedo perché però, riferendomi al post precedente, quel tizio abbia poi coperto il tutto con il giornale, perché defecare pubblicamente e poi nascondere. Poteva lasciar tutto a vista e mettere davanti un bel bigliettino con scritto "merda d'artista di strada". Chissà se i turisti si sarebbero poi fermati a fotografare ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. discorso complicato. merita più spazio. ho in mente un ulteriore post. a seguire anche qualche nota positiva. forse :)

      Elimina
  3. Ahahah no a fotografare ma sicuramente a non perdere l' esperienza olfattivo-vision tattile proposta dall'artman...:P

    RispondiElimina